Senza condizioni?


Carron, Guzzi, Pasqua, poesia, ricorrenze, Tantardini

Andiamo subito subito al dunque, senza girarci intorno.  “Lui mi ama / senza condizioni.” Leggo questa frase in una poesia di Marco Guzzi, riproposta proprio in occasione di questa Settimana Santa, e mi rimane addosso. Ci rimango addosso.  Il significato che trasporta è dirompente, scardina ogni logica a cui il mio sistema di pensiero si […]

Aprile 21, 2019

Sporcarsi le mani


Carron, Giussani, papa, storie, vita

Che non si possa vivere senza sporcarsi le mani, è una cosa abbastanza evidente — se non si è troppo prigionieri di schemi ideologici di qualsiasi natura — ed è tuttavia qualcosa che, al tempo stesso, così facile da dimenticare, che (almeno per me) ogni accenno ad una maggiore consapevolezza, è benvenuto e salutare. E’ dunque con gratitudine che […]

Aprile 2, 2017

Vivere, davvero


Carron, dolore, vita

A prescindere da tante fredde “battaglie per i diritti”, non so se c’è chi può davvero sentirsi sollevato, da come si è tragicamente conclusa questa triste vicenda del Dj Fabo. Di come una società civile non abbia di meglio da proporre che una uscita anticipata dal gioco a chi soffre un disagio, sia pure un disagio enorme. Credo […]

Febbraio 28, 2017

Silenzio (qualcosa riprende a respirare)


Carron, Guzzi, Parigi

Forse la cosa che più è decisiva, per le nostre sorti e per quelle del mondo, è il silenzio. Dopo fatti come questo, dovrebbe esserlo. E’ sconfortante in un certo modo vedere come i social network si animino nei confronti tra teorie avverse e speculari su come sconfiggere il terrorismo, una volta per tutte.  Se […]

Novembre 16, 2015

Dopo Parigi…


Carron, DarsiPace

A volte nella confusione della grande quantità di rumori, di innumerevoli strategie interpretative di ogni cosa, emergono segnali in fase, segnali concordanti. Che si rinforzano in una sintonia virtuosa, per cui inizi a maturare degli indizi di una possibile certezza. A covare questo senso caldo e inconfessabile di comprensibilità del reale.  Può accadere per le […]

Marzo 2, 2015

Se accade qualcosa


Carron, poesie

Rileggendo le bozze per un piccolo libretto di poesia che vorrei finire di compilare nei prossimi giorni, mi sono imbattuto in un verso “Se accade qualcosa mi placo: / la guardo soltanto accadere” che mi sembra descriva adeguatamente questo momento, questo momento personale e questo momento anche a livello più ampio, sociale. Così scorgo in […]

Aprile 19, 2014

Nel freddo, una nascita


Carron, freddo, Natale, possibilità

Nasce nel freddo. E vieni in una grotta al freddo e al gelo, canta il celebre inno. Vuol dire tanto. Anche questo, che il freddo non è l’ultima parola. Vuol dire che il freddo, pur sentito, drammaticamente avvertito, non è conclusivo di nulla, non implica logicamente nulla, non delimita nulla in senso definitivo. Perché non può […]

Dicembre 25, 2013

Maestro


Carron, dizionario, papa

Ecco un’altra parola su cui ci si potrebbe passare una vita, o probabilmente (potendo) anche ben di più. Maestro. Mi viene in mente prima di tutto la frase del Vangelo, “dove stai di casa, Maestro?” (Gv 1, 38). Unica coincidenza, in cui Chi indica la strada, è Lui stesso la strada.Perché, chi è un maestro? […]

Febbraio 15, 2013

Quando fuori piove…


Carron, Giussani, pioggia, Tantardini

Fuori piove, ascolto smooth jazz negli auricolari. A casa le persone sono dietro le varie attività, computer, televisioni. Vedo gocciolare dalla finestra. Davanti al mio naso, non molti metri in linea d’aria, c’è un bel pino grande. Sta in silenzio, assorbe l’acqua che gli cade addosso. Oserei dire che è contento. Alle volte sono nervoso, […]

Maggio 6, 2012

Sul primato della geografia


Carron, diario, geografia, guardare

A volte ci metto un po’ per capire delle cose. Capirne il significato vero, oltre le parole. “…non perché siamo bravi, ma perché accettiamo di essere all’interno di un luogo dove Lui ci fa capire, sperimentare, gustare Chi è e quindi, cosa è la vita, cosa può essere la vita”(Julian Carron, “L’inesorabile positività del reale“) […]

Marzo 18, 2012